News sportive

Visite: 281

Domenica 16 settembre ultima giornata di gara della Finale del Campionato Italiano di Tiro Rapido Sportivo, che si è disputata a Catania.

E' tempo di bilanci per gli atleti che, dopo aver disputato le gare di ammissione, che si sono svolte da aprile a luglio in 19 sedi distribuite lungo lo Stivale, sono stati ammessi alla fase Finale del Campionato. Alla finale individuale hanno partecipato poco meno di 200 tiratori, tra gli oltre 650 che si sono cimentati nella fase di qualificazione nelle cinque specialità di tiro.

La finale ha avuto luogo presso il poligono di tiro Ing. Raffaello Mininni dal 13 al 16 settembre, secondo un calendario che ha visto affrontarsi, nella prima giornata di gara, i tiratori delle specialità di .22 l.r. e quelle di minirifle.
Il titolo Italiano Assoluto per la specialità 22 lr va a Giuseppe Menna (Napoli), seguito da Alessandro Cariati (Legnano) e Giuseppe Caccavale (Napoli).
La classifica del gruppo SA vede sul podio lo stesso terzetto (Menna Cariati Caccavale) dell'assoluto. Per il gruppo A si laurea campione Italiano Pasquale Scopelliti (Napoli), davanti ad Antonio Salinno (Foggia) ed Antonio Tiburzi (Palmi). Per il gruppo B il titolo tricolore va ad Alessio Alquati (Varese), seguito da Roberto Marchi e Giampiero Materno (entrambi di Bologna).
La classifica a squadre vede al primo posto la rappresentativa di Napoli, seguita da quelle di Legnano e Bologna.
Per la specialità di Minirifle, il titolo tricolore assoluto viene conquistato da Fabrizio Benente (Torino), immediatamente a ridosso di Giuseppe Menna (Napoli) ed Alessio Alquati (Varese), che si aggiudicano anche le prime tre posizioni del gruppo A.
Enzo Ricciardi (Legnano) è il nuovo Campione Italiano del gruppo B. Argento per Sergio Tropeano (Roccella Ionica) e bronzo per Vincenzo Ligato (Reggio Calabria).
Infine, la squadra di Napoli si laurea Campione Italiano 2018, seguita dalla rappresentativa di Catania.

Venerdì 14 è la volta delle specialità Monofilari e Revolver.
Il titolo tricolore assoluto per la specialità monofilari va ad Alessandro Cariati (Legnano), seguito da Alessio Alquati (Varese) e Pasquale Renzulli (Cascina).
Campione Italiano per il gruppo SA si laurea lo stesso Alessandro Cariati (Legnano); argento per Pasquale Renzulli (Cascina) e bronzo per Antonio Tiburzi (Palmi). Il gruppo A vede in testa Davide Rovere (Palmi), seguito da Antonino Gaudioso (Palmi) e Davide Pastore (Legnano), mentre per il gruppo B il titolo italiano è conquistato da Alessio Alquati (Varese) che divide il podio con Giampero Materno (Bologna) al secondo posto e Nicola Conversa (Bologna) che si aggiudica il terzo posto.
Squadra Campione d'Italia 2018 per la specialità Monofilari è quella del TSN di Legnano. L'argento va alla rappresentativa di Palmi, mentre il bronzo alla compagine di Cascina.
Per la specialità Revolver, Bruno Sconocchia (Bologna) si aggiudica il titolo assoluto, seguito da Roberto Marchi (Bologna) e Pasquale Renzulli (Cascina). Terzetto tutto bolognese sui primi tre gradini del podio del gruppo SA: lo stesso Bruno Sconocchia e Roberto Marchi conquistano le prime due posizioni, mentre il bronzo va a Giuseppe Coppola.
Luca Accomello (Milano) si aggiudica il titolo di campione Italiano gruppo A. In sua compagnia, sul podio il nostro Dino Corpace (Catania) e Remo Merotto (Treviso).
Il gruppo B vede sul gradino più alto del podio Pasquale Renzulli (Cascina), seguito da Alessandro Bianconi (Bologna) e Antonio Salinno (Foggia).
La classifica a squadre incorona Bologna indiscussa protagonista della specialità revolver, seguita dalle rappresentative di Foggia e Treviso.

Infine il fine settimana è stato interamente dedicato alla divisione più numerosa, quella della specialità Semiauto, che vede laurearsi Campione Italiano assoluto Pasquale Scopelliti della Sezione TSN di Napoli, seguito dal pescarese Loris Speranza e da Pasquale Renzulli (Cascina). Ancora Pasquale Scopelliti (Napoli) e Pasquale Renzulli (Cascina), insieme a Giuseppe Menna (Napoli), occupano i tre gradini del podio del gruppo SA.
Il titolo tricolore del gruppo A va ad Alessio Alquati (Varese) che condivide il podio con Denis Zbulj (Cascina) ed Antonio Tiburzi (Palmi). Il gradino più alto del podio per il gruppo B è occupato da Fabio Carcano (Legnano), seguito da Alessio Rossi (Genova) e Marco Zanotti (Negrar).
Loris Speranza (Pescara) si aggiudica il titolo italiano del gruppo C, seguito dall'altro pescarese Alfonso Di Nicolantonio e da Davide Palmintesta (Mantova).
La finale catanese ha visto l'esordio della categoria semiauto ladies. A conquistare il primo titolo italiano della neonata categoria, che ha visto sfidarsi in finale 12 tiratrici, è stata Irina Leonidovna Sergeeva della Sezione TSN di Lucca. A condividere con lei la gioia del podio, Paola Cristanini (Caprino Veronese) e Luisa Pezzotta (Legnano).

Un cordiale ringraziamento agli organi di gara, che si sono spesi per il regolare svolgimento della manifestazione sportiva, al Match Director Carlo Rossitto (Preidente della Sezione ospitante), al Range Master Marco Castellini, allo Stats Officer Roberto Bauso ed al suo assistente Fabio D'Arrigo, ai Range Officers Antonio Basile, Davide Brutto, Thomas Colusso, Deborah Da Rold, Santi Zuccarello e Gianluigi Marino, agli Score Keepers, Filipo Foti, Giovanna Foti, Antonino Gaudioso e Davide Rovere, all'Addetto al crono Pietro Bonfanti, assistito da Maurizio D'Antoni.m
E, ultimi ma non meno importanti, grazie a tutti coloro che dietro le quinte hanno collaborato alla buona riuscita dell'evento, il Consiglio Direttivo della Sezione (Carlo Rossitto, Giustino Fassari, Roberto Bauso, Dino Lo Giudice, Antonio Rizzo), il Segretario Gaetano Di Muni, l'Addetta di Segreteria Marina Ferlazzo, l'Addetto all'armeria Enrico Sirigu, Nino Fazio ed i suoi collaboratori e l'instancabile Alfio Rinaldi.

torna all'inizio del contenuto